Indagini Difensive2018-11-07T08:34:46+00:00

Le indagini difensive per la tutela dell’assistito

Un modo per gli avvocati di tutelare i propri clienti

Le indagini difensive per la tutela dell’assistito

Un modo per gli avvocati di tutelare i propri clienti

Che cosa sono le indagini difensive?

Con il termine indagini difensive si definiscono tutte quelle attività di investigazioni ed indagine che l’avvocato difensore può svolgere nell’interesse del suo assistito. Questo tipo di indagine è regolamentata dalla legge 7 dicembre 2000, n. 397, che ne stabilisce modalità e limiti.

L’art. 327Bis dispone che fin dal momento dell’incarico professionale, risultante da atto scritto, il difensore ha facoltà di svolgere investigazioni per ricercare ed individuare elementi di prova a favore del proprio assistito, nelle forme e finalità stabilite nel titolo VI bis.

Una novità molto importante riguarda il fatto che le investigazioni difensive possono essere compiute non solo quando è già in corso il procedimento penale, ma anche quando è solo eventuale la sua instaurazione. Per esempio, una persona che teme di poter essere coinvolta in un indagine, pur senza essere indagata, potrebbe dare incarico al suo difensore di svolgere investigazioni preventive per documentare il suo alibi.

Che cosa sono le indagini difensive?

Con il termine indagini difensive si definiscono tutte quelle attività di investigazioni ed indagine che l’avvocato difensore può svolgere nell’interesse del suo assistito. Questo tipo di indagine è regolamentata dalla legge 7 dicembre 2000, n. 397, che ne stabilisce modalità e limiti.

L’art. 327Bis dispone che fin dal momento dell’incarico professionale, risultante da atto scritto, il difensore ha facoltà di svolgere investigazioni per ricercare ed individuare elementi di prova a favore del proprio assistito, nelle forme e finalità stabilite nel titolo VI bis.

Una novità molto importante riguarda il fatto che le investigazioni difensive possono essere compiute non solo quando è già in corso il procedimento penale, ma anche quando è solo eventuale la sua instaurazione. Per esempio, una persona che teme di poter essere coinvolta in un indagine, pur senza essere indagata, potrebbe dare incarico al suo difensore di svolgere investigazioni preventive per documentare il suo alibi.

Come si svolge? Quando possono essere utilizzate?

La facoltà di avviare questo tipo di indagini è attribuita all’avvocato difensore, che può avvalersi di consulenti specializzati, come l’investigatore privato. In alcuni casi le indagini possono svolgersi attraverso la ricerca e l’acquisizione di documenti, anche presso la Pubblica Amministrazione.

Per acquisire ulteriori notizie, gli investigatori privati autorizzati, possono conferire con le persone in grado di fornire elementi utili ai fini dell’attività investigativa. In questo caso, l’acquisizione delle notizie avviene attraverso un colloquio non documentato.

L’utilizzabilità delle investigazioni difensive è disciplinata dall’art. 391. In particolare, le dichiarazioni contenute nel fascicolo del difensore, sono utilizzabili nelle indagini, nonché per la decisione dell’udienza preliminare per la decisione nei riti speciali del decreto penale, del patteggiamento e del rito abbreviato. Inoltre sono utilizzabili in dibattimento, ai sensi degli artt. 500, 512 e 513.

Come si svolge? Quando possono essere utilizzate?

La facoltà di avviare questo tipo di indagini è attribuita all’avvocato difensore, che può avvalersi di consulenti specializzati, come l’investigatore privato. In alcuni casi le indagini possono svolgersi attraverso la ricerca e l’acquisizione di documenti, anche presso la Pubblica Amministrazione.

Per acquisire ulteriori notizie, gli investigatori privati autorizzati, possono conferire con le persone in grado di fornire elementi utili ai fini dell’attività investigativa. In questo caso, l’acquisizione delle notizie avviene attraverso un colloquio non documentato.

L’utilizzabilità delle investigazioni difensive è disciplinata dall’art. 391. In particolare, le dichiarazioni contenute nel fascicolo del difensore, sono utilizzabili nelle indagini, nonché per la decisione dell’udienza preliminare per la decisione nei riti speciali del decreto penale, del patteggiamento e del rito abbreviato. Inoltre sono utilizzabili in dibattimento, ai sensi degli artt. 500, 512 e 513.

Non sai come opera un’agenzia investigativa?

LEGGI LE DOMANDE FREQUENTI

Richiedi ora una consulenza gratuita

CONTATTACI ORA

Non sai come opera un’agenzia investigativa?

LEGGI LE DOMANDE FREQUENTI

Richiedi ora una consulenza gratuita

CONTATTACI ORA